enter.gif (26881 byte)

Litanie alla Santa Passione di Cristo.

Una volta erano recitate soprattutto in caso di malattia seria o di fronte a una grande prova (tutto, guerra, epidemia, cataclisma naturale).

Signore pietą

Signore pietą

Cristo pietą

Cristo pietą

Signore pietą

Signore pietą

Cristo ascoltaci

Cristo ascoltaci

Cristo esaudiscici

Cristo esaudisci

Padre del cielo che sei Dio

abbi pietą di noi

Figlio, Redentore del mondo che sei Dio

abbi pietą di noi

Spirito Santo che sei Dio

abbi pietą di noi

Santa Trinitą che sei un solo Dio..

abbi pietą di noi

O Maria, corredentrice e mediatrice

prega per noi

Gesł, Re di gloria, che fai la tua entrata

abbi pietą di noi

Gerusalemme per portarvi a compimento l'opera della nostra redenzione

abbi pietą di noi

Gesł, prostrato davanti al Padre nel giardino degli ulivi e oppresso dai crimini del mondo intero

abbi pietą di noi

Gesł, colto da paura, oppresso di tristezza, ridotto all'agonia, coperto da un sudore di sangue e abbandonato da tutti

abbi pietą di noi

Gesł, tradito da uno dei tuoi pił vicini e venduto a vile prezzo come uno schiavo

abbi pietą di noi

Gesł, legato, percosso, oltraggiato trascinato davanti ad Anna e Caifa, trattato de empio e bestemmiatore

abbi pietą di noi

Gesł, condotto davanti a Pilato accusato di essere un agitatore un pericoloso ribelle

abbi pietą di noi

Gesł, comparso davanti ad Erode trattato come un pazzo e rivestito per derisione di un manto di porpora reale

abbi pietą di noi

Gesł, crudelmente colpito dai 39 colpi del triplice staffile romano munito di piombo che ha scarnificato il tuo corpo in pił di 120 parti

abbi pietą di noi

Gesł, coronato di spine, coperto d'un manto di porpora, oltraggiato e deriso in diversi modi, infine esposto agli sguardi di tutto un popolo

abbi pietą di noi

Gesł, messo a confronto con un sedizioso criminale che ti fu preferito

abbi pietą di noi

Gesł, condannato da Pilato e abbandonato alla rabbia dei tuoi nemici

abbi pietą di noi

Gesł, sfinito dalle sofferenze e in cammino verso il calvario carico del fardello della croce

abbi pietą di noi

Gesł, spogliato delle tue vesti, disteso al suolo e stirato sul legno della croce

abbi pietą di noi

Gesł, inchiodato senza pietą sul legno dell'infamia e posto nel rango dei pił grandi peccatori

abbi pietą di noi

Gesł, pieno di dolcezza per quelli che vogliono abbeverarti di vino mescolato con fiele

abbi pietą di noi

Gesł, che preghi il Padre e chiedi perdono per i tuoi persecutori e i tuoi carnefici

abbi pietą di noi

Gesł, che ti mostri obbediente al Padre fino alla morte e nelle sue mani rimetti il tuo spirito

abbi pietą di noi

Gesł, che chini il capo e spiri per l'ardore del tuo amore per noi

abbi pietą di noi

Gesł, morto per noi e che lasci aprire il tuo Cuore dal colpo di lancia per meglio manifestarci la tua misericordia sempre offerta

abbi pietą di noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,

abbi pietą di noi.

PREGHIAMO

O Gesł, che ci hai riscattato morendo per amore sulla croce, applica a noi i meriti della tua santa passione e della tua morte, e fa' che per questi meriti possiamo ottenere la grazia straordinaria che sollecitiamo dalla tua misericordia (nominarla qui). Te ne preghiamo calorosamente chiedendoti di prendere in considerazione anche il dolore e le preghiere della tua santa Madre ai piedi della croce. Amen.

 

home.gif (1016 byte)

                                    Copyright © 2000. Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione di testi ed immagini.